Handresearch.com presents.: the largest Global Network of Palm Readers

& Hand Analysts + the latest Global News about Hands.

Amore a Bruxelles PDF Stampa E-mail
Scritto da Valerija Brkljac   
Sabato 17 Aprile 2010 22:14

manneken_pisUna cittÓ caratterizzata da un ricco e dinamico passato che ha visto diversi domini ma li ha superati tutti. Il pi¨ famoso simbolo della cittÓ, Ŕ il celebre puttino "Manneken Pis", che orna una fontana barocca del 1619 vicino al Gran' Place. Quando e perchŔ Ŕ diventato famoso, non si sa, ma Ŕ curioso come una scultura possa rappresentare una cittÓ, visto il suo soggetto.
Per˛, la storia, sotto un apparentemente impermeabile mantello della realtÓ, lascia trasparire una curiosa storia che sembra scritta apposta dal pi¨ celebre giallista di tutti i tempi: il destino.

L'artista fiamingo di nome JÚr˘me (Hieronymus) Duquesnoy, uno dei pi¨ rinomati scultori del 17mo secolo oltre il puttino "Manneken Pis" e tante altre opere, lascio al mondo due figli, JÚr˘me junior e Franšois, che l'Italia conosce come Francesco Fiammingo, l'amico di pittore Poussin e collaboratore di Bernini. JÚr˘me junior, a dicianove anni si unisce al fratello che a Roma studia con dei grandi maestri dell'epoca. Per i motivi del tutto sconosciuti, due fratelli si separano dopo che il pittore di Antwerp, Anton van Dyck, celebre studente di Rubens, viene a visitarli a Roma. JÚr˘me riemmerge in Spagna, dove il Re Filippo IV, commissiona al giovane scultore un paio di opere importanti. Quando nel 1642 JÚr˘me riceve la notizia che suo fratello stava morendo a Roma, corre a suo fianco. I due tornano verso nord, per˛ Franšois muore durante il viaggio, lasciando ai tempi nostri i rumors che fu ucciso da suo fratello JÚr˘me in un attacco di gelosia.
In questo periodo di grande attivitÓ, JÚr˘me poduce le sue opere pi¨ celebri: Ganymede e The Eagle of Jupiter (ca 1540-1545) e Children and the Young Faun (ca 1542-1547).
Nel 1654 JÚr˘me va a Ghent per diverse commissioni tra le quali una, che credeva sarebbe stata la sua opera maggiore, il mausoleo di Antoine Triest, il cadinale di Ghent. Durante i lavori fu accusato di sodomia ("il peccato di Sodoma") e a nulla sono valse le petizioni della famiglia e l'amicizia con il re di Spagna. Il potere dell'epoca - la chiesa, lo condann˛ a morte e il 28 Settembre del 1654 lo ridusse in cenere, prendendosi anche le sue proprietÓ, oltre la vita.
Nonostante la sua reputazione fu distrutta, questo artista di enorme talento e di carriera promettente, rimase famoso, come suo padre e suo fratello, per i putti. Per uno strano gioco del destino proprio il "putto dei Duquesnoy", Ŕ il simbolo di Bruxelles e si trova cento metri da Grand 'Place, la zona dove Ŕ situata la maggior parte dei posti gay. Nella via che porta il suo nome al numero 12, si trova il gay bar con lo stesso nome.

Amore a Bruxelles
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

CONNECT WITH ME

Valery on Facebook Valery on YouTube Valery on Twitter Valery on Wikio

GTranslate
Google me +

Circle me on Google Plus!
Valerija
Valerija on Google Plus
Author & Personal Coach
Branding & Web Success Leader

Login to Zampa



Tweets
twitter_icon
WebMetropolis - Artists

Knowledge of Self

TeslaLUX - You Are Brand

 
Top! Top!
Real Time Web Analytics